La storia

storia

Piccolo comune italiano di circa 27 mila abitanti della provincia di Brindisi, da sempre considerata “la porta verso l’oriente”, MESAGNE è situata nell’incantevole pianura salentina, nel cuore della Puglia.

Entrando nel Borgo antico, racchiuso in un’arteria a forma di cuore, si ha la sensazione di tornare indietro nel tempo e di respirare le atmosfere dei secoli passati. Suggestivo e caratteristico, il centro storico di Mesagne, dalla singolare bellezza artistica, si presenta agli occhi del visitatore in uno scenografico dedalo di viuzze;estremamente ordinato; le casette imbiancate con calce viva in contrasto con l’intenso sfondo azzurro del cielo offrono affascinanti giochi di ombre e colori. E’ un borgo di antichissime origini, abitato in epoca preromana dai Messapi, con numerose testimonianze che si possono ammirare nel Museo del Territorio, nella Necropoli Ellenistica e nel Parco archeologico del centro storico. Ancora, è un borgo dove l’arte barocca domina e influenza la scena con le sue magnifiche chiese che dialogano in perfetta armonia con le piazze antistanti considerate centro di vita, come composizione architettonica spaziale e scenografica. Infatti sono proprio loro ad ospitare, in estate, numerose sagre, feste, rappresentazioni teatrali e il celebre ballo della pizzica……questi gli eventi culturali di Mesagne, che la caretterizzano e la rendono speciale.

L’imponente Castello normanno-svevo è il monumento più rappresentativo della cittadina; totalmente restaurato funge anche da museo dell’architettura rinascimentale ed è sede di numerose mostre ed esposizioni moderne e contemporanee. Al suo interno il Museo archeologico Ugo Granafei è ricco di reperti archeologici, quali anfore e vari vasi, utensili, incisioni e pitture, gioielli e altri oggetti appartenuti al popolo messapico ed altre antiche civiltà, tra cui un importante mosaico romano proveniente dalle terme situate nell’agro della masseria Malvindi.